Calitri è un comune della provincia di Avellino ed è situato lungo le rive del fiume Ofanto.

Tra le principali attrattive del paese consigliamo una visita al Museo della Ceramica, istituito nel 2008 e ospitato negli ambienti restaurati del Borgo Castello.
Ci sono sezioni storiche e spazi per la didattica mirati a documentare la variegata produzione di ceramiche di Calitri e dell’Alta Valle dell’Ofanto dall’età antica in poi. È un lungo percorso dalla mezza maiolica medievale alle maioliche rinascimentali, fino all’epoca moderna e all’arte contemporanea. Una specifica sezione del museo è dedicata alla produzione artigianale storica delle terrecotte impiegate nell’edilizia e a quella delle ceramiche industriali ai tanti oggetti che hanno caratterizzato la cultura materiale tradizionale del posto.
Nei locali del Borgo Castello è stata inaugurata la Mostra Permanente della Ceramica Calitrana “Una tradizione che si rinnova”, grazie a donazioni di privati cittadini, collezionisti, antiquari, artigiani, Associazioni Culturali. E’ presente, inoltre, una sezione denominata “I Contemporanei” che raccoglie una selezione dell’attuale produzione artigianale ed artistica locale.

Il castello di Calitri era un’imponente costruzione con quattro grosse torri angolari, contrafforti ed altre opere di fortificazione, con l’accesso principale disposto sul versante sud-est di una delle colline che dominano le valli dell’Ofanto e del Cortino. Tutta la facciata nord, articolata in due massicce cortine murarie emergenti, era costruita sul costone a picco di arenarie stratificate di oltre settanta metri di altezza.
Il castello conta circa 300 camere e due ponti a levatoio con bellissimi bastioni.
A causa dei terremoti tra il XVI e XVII secolo il castello di Calitri riporta ingenti danni, fu restaurato dal feudatario del tempo, Luigi IV Gesualdo, per continuare ad essere usato come palazzo per la residenza della sua famiglia. Completamente distrutto dal violentissimo terremoto dell’8 settembre 1694, fu abbandonato e i ruderi rimasero in cima alla collina. Oggi una parte del Borgo Castello ospita il museo della “Ceramica” e la torre di “Nanno”.
Il Borgo Castello ospita iniziative di vario genere con mostre ed esposizioni d’interesse storico, artistico e culturale.

Agriturismi Avellino e provincia