Palio dei Quartieri a Cicciano (NA)

Palio dei Quartieri a Cicciano (NA)
Idee di Viaggio Napoli

Il Palio dei Quartieri ha luogo a Cicciano, in provincia di Napoli e offre ai visitatori la possibilità di curiosare in un caratteristico mercato rinascimentale e assistere a spettacoli, mentre le squadre dei 5 Quartieri di Cicciano si preparano per dare il via alla caratteristica Corsa delle Botti.

Il Palio dei Quartieri è la rievocazione storica della Commenda dei Cavalieri di Malta di Castel Cicciano nel 1500 ed è organizzata dalla Pro Loco, che si adopera nella suggestiva ricostruzione, nel centro storico circostante l’antica Casa-Fortezza, dei luoghi dell’antica Commenda del Castello di Cicciano del XVI secolo.
La leggenda vuole che ogni anno a Gennaio, la città di Nola ed i casali di Cimitile, Saviano e San Paolo Bel Sito consegnavano i doni al Commendatore di Castel Cicciano; per rievocare tale consuetudine risalente al secolo XVI, la Pro Loco organizza il Palio dei Quartieri “Castrj Ciccianj”.

Gli antichi quartieri si contendono il Palio attraverso una serie di gare che vanno dalla realizzazione della “Festa di Quartiere”, per la valorizzazione di usanze, tradizioni e prodotti tipici locali, all’allestimento dell’Addobbo delle strade, alla realizzazione delle Porte di accesso al quartiere, vere e proprie opere di artigianato locale. Non mancano competizioni di tipo sportivo come il tiro con l’arco ed il tiro alla fune, ovviamente sempre in abito storico.

Al termine delle singole contese si assegna il Palio al Quartiere che avrà totalizzato il punteggio globale più alto, con una cerimonia nella piazza situata dinanzi alla Casa Fortezza, antica sede dei Commendatori dei Cavalieri di Malta che amministravano il paese nei secoli scorsi.

Palio dei Quartieri: i quartieri

CASTRUMI
Deve il suo nome alla presenza nel cuore del paese della Casa-Fortezza, fatta erigere nel 1300 circa per ospitare la sede della precettoria dei Cavalieri Gerosolimitani che si avviava a diventare Commenda. In esso è inglobato oggi tutto il territorio comunale sul quale, nei secoli scorsi, sorgeva il giardino di pertinenza della Casa-Fortezza, urbanizzato solo dopo il II dopoguerra.

LI MARENDAI
E’ disposto a nord rispetto al centro cittadino in direzione di Sasso di Roccarainola. Essendo la zona più vicina alla fascia collinare che sovrasta Cicciano potrebbe essere stata in passato paludosa.

LI ROSCII
Si estende a partire dalla chiesa del Corpo di Cristo in direzione di Cutignano. Il nome si potrebbe attribuire alla presenza in loco di qualche componente della “gens Roscius”, famiglia molto influente nel periodo repubblicano della storia romana.

LI SAPPIERTII
Si estendeva in una zona compresa tra l’attuale via De Luca e la chiesa del Corpo di Cristo lungo la strada che da Cicciano porta a Cancello e a Capua. In esso era inglobata la vasta area che dal centro di Cicciano arrivava a Marisco e a Fellino.

LI VINTI
E’ l’unico insieme al quartiere Li Marenda in cui dopo cinque secoli è ancora vivo il toponimo medievale. Il suo territorio si estendeva dal centro del paese in direzione di Roccarainola e Comignano (attuale Comiziano) ed era definito alla sua estremità dal canale Clanio.

Info evento

Agriturismi Napoli e provincia